Montagne del mondo

alpamayo la più bella montagna del mondo
LAYLA PEAK 6300 mt

SPEDIZIONI EXTRAEUROPEE

Himalaia, Ande, la catena del Karakorum, Marocco per lo sci-alpinismo, Pamir, le grandi montagne dell’Africa con le loro culture e religioni tanto diverse dalle nostre possono essere le tue mete. La nostra esperienza maturata in molte spedizioni di successo può essere un aiuto non solo dal punto di vista tecnico ma anche organizzativo e logistico. I gruppi saranno vagliati e selezionati con cura a meno che non siano già organizzati in gruppetti di amici o comitive affiatate.
Tra le mete del 2008: due vette andine: Artensonraju (6025 mt) Huascaran Sur (6768 mt) in Perù ad agosto 22 giorni Roma-Roma:anche solo trekking;
Campo base dell'Everest a ottobre 23 giorni Roma-Roma. possibile scalata del Lobuche Peak di 6011 metri

Inoltre settimane di scalate in Grecia, in Croazia, scialpinismo in Norvegia.

giugno 2011 al LAYLA PEAK 6300 mt. Pakistan Karakorum
17 giorni Italy to Italy

Pakistan – karakorum – Hushe Valley- LAILA PEAK di 6300 metri;
Caratteristiche: vetta slanciata, una dei più belle montagne del Karakorum; è situata in una valle ancora selvaggia.
Il panorama, dalla vetta, si spinge nella valle del Baltoro e riesce a vedere il K2 , il Broad Peak e i Gasherbrum (tutti superano gli ottomila metri).
La salita alla vetta impone una buona tecnica alpinistica su ghiacciaio e su neve /ghiaccio

giorno 1: volo Roma - Islamabad e trasferimento in hotel
giorno 2: incontro autorizzativo al Ministero del Turismo;
giorno 3: volo aereo per Skardu, oppure, se il meteo non lo permette, mediante pulmini a Chilas 7/8 ore (hotel)
giorno 4: dopo 7/8 ore arrivo a Skardu (2500 mt) – hotel
giorno 5: con le jeep (6/7 ore) trasferimento a Hushe valley 3.050 mt) – tende
giorno 6: trasferimento a piedi a Saitcho – tende
giorno 7: trasferimento al campo base del Laila Peak 3.600 mt) - tende
giorno 8: acclimatamento. Preparazione materiali ed equipaggiamento;
giorno 9: trekking di acclimatamento. Preparazione materiali ed equipaggiamento;
giorno 10: tentativo alla vetta
giorno 11: giorno di riserva per la vetta
giorno 12: si torna a Husche 7/9 ore- tende
giorno 13: in jeep a Skardu (6/7 ore) Hotel;
giorno 14: volo aereo a Islamabad o in pulmini a Chilas - hotel
giorno 15: Islamabad con aereo o pulmino - incontro con il ministero del Turismo- hotel
giorno 16: volo per l'Italia.

INCLUSO NEL PREZZO (da richiedere con email a: guidagiampiero@yahoo.it
oppure a: santospiritobb@yahoo.it

In Italia, due allenamenti di gruppo tecnici e di affiatamento su neve /ghiaccio;
permesso – autorizzazione per la spedizione;
procedura import/export presso il Ministero del Turismo
assistenza locale sia in partenza che in arrivo;
trasferimento da e per aeroporto all'hotel;
Briefing/debriefing presso Alpine club of Pakistan;
Hotel Islamabad e Skardu (vitto e alloggio)
Trasferimento mini bus A/R per Skardu – hotel (vitto e alloggio)
vitto per tutta la durata della spedizione
Portatori per un massimo di 50 kg per persona all'andata e 25 kg per il ritorno (A/R campo base);
tende da due, tenda cucina e tenda toilette;
Tutto il necessario per la cucina, cuoco e assistente cuoco;
Sirdar (capo dei portatori) cuoco e assistente cuoco e guida portatori e il loro necessario;
Assicurazioni per il personale impegnato e per i portatori di bassa quota;
Riconferma biglietti voli aerei.
Assistenza tecnica e logistica Guida alpina Giampiero Di Federico

NON INCLUSO:
voli da e per l'Italia; tasse aeroportuali, ecceso di peso nel bagaglio;
sacchi piuma; tende d'alta quota (dal campo base);
Assicurazione per ciascun componente la spedizione;
cauzione /assicurazione per evacuazione con elicottero;
servizi in camera, bevande, spese telefoniche e altre spese personali;
qualsiasi altro servizio non menzionato.